L’importanza della progettazione nelle Case Passive 2

progettazione nelle case passive

La progettazione nelle case passive è un elemento da non sottovalutare. Ma cosa sono gli edifici passivi? Sono quel tipo di edifici che senza una corretta progettazione è difficile che ottengano la loro prestigiosa certificazione.

Il progetto del quale vorrei parlarvi oggi riguarda un edificio monofamiliare sito in una vallata alpina del nord Italia. L’edificio è esposto sul versante nord della vallata, ovvero in una zona molto soleggiata. E’ interessante notare come grazie a una attenta progettazione l’edificio passa da una classe energetica reale (e non secondo il criterio di certificazione nazionale) di tipo “A”, a una casa classe energetica “passiva”.

L’edificio in questione ha circa 100 metri quadrati di superficie utile calpestabile, è stato progettato su due livelli, dove il livello superiore è un po’ arretrato rispetto a quello inferiore.
Lato sud sia al piano terra sia al piano primo vi sono due vetrate importanti. Queste vetrate, anche se ci troviamo a circa 1000 di quota slm, sono da controllare attentamente perché possono dare problemi di surriscaldamento degli ambienti interni.

L’incarico che ci è stato affidato riguarda una diagnosi energetica preliminare per capire se l’architettura scelta sia adeguata per raggiungere la classe energetica passiva o meno.

Riferito alla zona climatica e all’esposizione, l’architettura rispetta tutte le caratteristiche di una buona architettura bioclimatica, ma questo non basta per raggiungere la classe energetica passiva. Infatti da un primo calcolo eseguito rispettando le stratigrafie e le indicazioni del committente, la classe energetica raggiunta “classe A”.

La verifica immediata, già in fase di progettazione, ha permesso di apportare alcune modifiche per raggiungere la classe energetica passiva.
A differenza di quanto si possa pensare è stata proprio l’eliminazione di alcune superfici vetrate l’elemento determinante per soddisfare i criteri stringenti richiesti dallo standard passivo.

Dopo l’inquadramento generale della progettazione “energetica” dell’edificio, l’architetto assieme al cliente possono proseguire nel definire gli aspetti più particolareggiati dell’edificio.

WUFI Passive software di progettazione per Case Passive - lacasapassivaitaliana.it

WUFI Passive software di progettazione per Case Passive - lacasapassivaitaliana.it_b

Conclusione

La corretta progettazione dell’involucro è elemento fondamentale per raggiungere la classe energetica passiva. Un pre-calcolo aiuta a capire se una certa architettura sia adeguata o meno per raggiungere questa classe energetica.

Diffidiamo molto delle persone che parlano di architettura passiva, intendendo come architettura passiva  un cubetto o un edificio molto compatto con vetrate enormi esposte a sud è chiuso verso ovest e il lato nord.
La nostra esperienza ci indica che non esiste un unica architettura passiva, esistono architetture che funzionano meglio in certe zone climatiche e non sono adeguate in altre zone climatiche.

Orientarsi all’architettura locale risolve al 90% il problema legato alla forma dell’edificio, tuttavia la nostra opinione è che le Case Passive possono/devono essere architettonicamente gradevoli ed è nostro compito di tecnici / consulenti permettere la massima espressione architettonica segnalando i parametri positivi e negativi di una data architettura.

Una verifica in fase di progettazione preliminare può aiutare a capire se effettivamente l’architettura scelta sia adeguata o meno al raggiungimento degli obiettivi scelti dal committente.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti potrebbe interessare anche:

Cerca Standard Standard Passive House – Casa Passiva

Comfort di una Casa Passiva

Per eventuali informazioni aggiuntive, siamo a vostra disposizione, lascia un tuo commento, risponderemo quanto prima possibile!

Samuel Buraschi

Architetto, presidente del PHI Italia, ricercatore e appassionato di edifici ad altissima efficienza energetica: CasaClima, NZEB e Case Passive.
Pur avendo competenze trasversali sono specializzato sui componenti dell'involucro opaco e trasparente ed i loro dettagli costruttivi.
Per sfruttare le sinergie presenti all'interno di un gruppo, mi piace collaborare con persone motivate e capaci di lavorare in squadra.

Nell'ambito della progettazione energetica, mi occupo di fornire soluzioni adeguate a privati, tecnici ed aziende.

Latest posts by Samuel Buraschi (see all)


Informazioni su Samuel Buraschi

Architetto, presidente del PHI Italia, ricercatore e appassionato di edifici ad altissima efficienza energetica: CasaClima, NZEB e Case Passive. Pur avendo competenze trasversali sono specializzato sui componenti dell'involucro opaco e trasparente ed i loro dettagli costruttivi. Per sfruttare le sinergie presenti all'interno di un gruppo, mi piace collaborare con persone motivate e capaci di lavorare in squadra. Nell'ambito della progettazione energetica, mi occupo di fornire soluzioni adeguate a privati, tecnici ed aziende.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

2 commenti su “L’importanza della progettazione nelle Case Passive