Passive House, Passiv Haus o casa passiva 2

passive house comfort-casa-passiva

La passive house è un edificio conforme alle indicazioni del Passiv Haus Institute. La prima fu costruita nel 1991 Darmstradt-Kranichstein, in Germania ed è tutt’ora in servizio e monitorata costantemente.

Standard Passive House nel mondo

Lo standard Passive house (o Passivhaus) si è affermato in tutta Europa e non solo. Esistono realtà passive in Giappone, Usa e in molti altri Paesi del Mondo. Dopo il primo edificio del 1991 il secondo fu realizzato nel 1995 e successivamente, nel 1997. Quest’ultimo si tratta di un complesso di 22 alloggi a schiera. Dopo questi primi esempi il numero delle Passive house è cresciuto vertiginosamente. Al 2006 in Europa sono state costruite in tutto più di 8000 case conformi allo standard Passivhaus, 4000 delle quali nella sola Germania.

Il progetto europeo CEPHEUS (1998-2001) ha fornito un ulteriore impulso alla diffusione delle Passive house. Si tratta di analizzare e supervisionare la
realizzazione di 221 unità residenziali in cinque Paesi (Germania, Austria, Svezia, Svizzera, Francia). Rispetto alle centinaia di migliaia di nuove abitazioni costruite nello stesso periodo in Europa, il numero di Passivhaus finora costruite può sembrare trascurabile.

Altri sistemi di standardizzare edifici efficienti non hanno avuto lo stesso clamore. In Italia si è affermato il sistema di certificazione Casaclima che prevede diverse classi a differenza di Passive House. In questo caso dobbiamo fare una precisazione che riteniamo importante:

Passive house: progettazione

Lo standard passive house è uno strumento di progettazione perché parte dalle considerazioni climatiche reali del sito, ossia la vostra casa viene progettata per il sito di costruzione con sistemi di simulazione semistazionaria o dinamica, a differenza dei sistemi di certificazione che prevedono delle condizioni climatiche (e di utilizzo) standard su base comunale o provinciale. In parole povere non è detto che una casa in classe A consumi veramente poco mentre una casa passiva si.

Il numero di case certificate non corrisponde con il numero di case passive realizzate. Molti committenti non sono interessati a certificarle ma a possederle.

Un doveroso ringraziamento dobbiamo farlo a Guenther Gantioler, direttore scientifico di PHI Italia e Presidente del Global Passive Design Council per aver introdotto lo standard Passive house in Italia e aver realizzato diversi convegni nazionali (nel 2016 celebreremo il X° Convegno Nazionale Case Passive, ma questo argomento occuperà altri post) .

Lo standard Passive House (o PassivHaus) è un sistema di valutazione oggettivo che codifica precisamente i requisiti di comfort, energia e qualità di posa. Le soluzioni possono essere standardizzate per poter raggiungere gli obbiettivi.
La conseguenza è che una Passive house è un edificio ben definito fin dalla fase di progetto, chiaro , semplice e comprensibile da

  • committente,
  • costruttore,
  • progettista

Il software impiegato sia WUFI, TAS o PHPP permette fin dalla fase di progetto di affinare il progetto inserendo i valori corretti di

  • superfici e stratigrafie di involucro trasparenti e opache,
  • ponti termici e differenti soluzioni
  • apporti esterni ed interni
  • calcolo delle schermature

In una casa passiva a differenza di una casa solare o bioclimatica non servono eccessive superfici vetrate (e costose) esposte a sud per raggiungere i requisiti di comfort. Troppe superfici trasparenti possono creare problemi di surriscaldamento in regime estivo.

Passive house: la semplicità

La casa passiva è semplice:

  • pochi impianti (principalmente l’impianto di ventilazione con efficiente recuperatore) per la correzione della temperatura dell’aria,
  • un accurato studio (progettazione) dei dettagli costruttivi,
  • una attenta esecuzione dei passaggi impiantistici

Le soluzioni progettuali non devono cambiare gli aspetti estetici dell’edificio (a breve vi racconteremo di un edificio in fase di realizzazione a Fidenza in provincia di Parma)
Le soluzioni tecniche sono già note ma devono essere applicate con cura, hanno un costo relativamente accessibile: una casa costruita secondo i principi dello standard Passivhaus ha costi di costruzione al massimo del 10% più elevati rispetto ad una casa standard. Esistono casi come Casaunica che riesce a costruire con standard passivo a prezzi confrontabili (o minori) dei sistemi tradizionali)

Non ci credete? contattateci o lasciate un commento saremo felici di soddisfare le vostre domande.

Marco Boscolo

Ingegnere libero professionista e mi occupo di effettuare prove e controlli di qualità in cantiere.

Per garantire l'alta efficienza energetica agli edifici, garantire un alto comfort, verificare eventuali possibili problemi futuri legati alla fisica tecnica (fisica in edilizia = muffe, condense, calcolo di dispersioni energetiche,...) mi sono specializzato in prove non distruttive.

Oggi affianco, tramite assistenza e consulenza di alto livello, i professionisti, aziende, impresari e i privati che intendono già in fase progettuale prevenire possibili futuri errori costruttivi, trasformando il cantiere in una esperienza di successo per tutti i partecipanti alla realizzazione dell'opera edile.

Latest posts by Marco Boscolo (see all)


Informazioni su Marco Boscolo

Ingegnere libero professionista e mi occupo di effettuare prove e controlli di qualità in cantiere. Per garantire l'alta efficienza energetica agli edifici, garantire un alto comfort, verificare eventuali possibili problemi futuri legati alla fisica tecnica (fisica in edilizia = muffe, condense, calcolo di dispersioni energetiche,...) mi sono specializzato in prove non distruttive. Oggi affianco, tramite assistenza e consulenza di alto livello, i professionisti, aziende, impresari e i privati che intendono già in fase progettuale prevenire possibili futuri errori costruttivi, trasformando il cantiere in una esperienza di successo per tutti i partecipanti alla realizzazione dell'opera edile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

2 commenti su “Passive House, Passiv Haus o casa passiva